Villa Camilla

Mi sembrava davvero che quella casa ci stesse aspettando.

Perché anche le case aspettano i loro inquilini,

sopravvivono anni lontano da noi

e poi aprono le loro braccia di porte e di persiane a una giovane coppia,

a due scemi che tremano di felicità.

(Margaret Mazzantini)

UNA VILLACOSTRUITA PER AMORE

Una casa costruita per l’ amore di una vita, per i propri figli, che ha visto sorrisi, lacrime e vite passare per le sue stanze e che ora purtroppo giace abbandonata in mezzo ad un immenso parco e lontano dagli occhi di tutti.

Villa Camilla fu commissionata intorno al 1895 all’Architetto Virgilio Muzio da Augusto, che ne volle fare un regalo a sua moglie, Camilla Donadoni: ecco il perché del nome di questa dimora.

E’ l’espressione perfetta dell’epoca tra Ottocento e Novecento, ricca di aspetti innovativi e di allo stesso tempo di tradizione.

L’edificio ha un base cubica perché, dato che sorgeva al centro di in un enorme giardino, tutti i lati della Villa dovevano avere uguale importanza e affacciare sul giardino.

La villa è in stile neorinascimentale, riconoscibile immediatamente dal trattamento bugnato dell’esterno, tipico delle residenze progettate e disegnate da Muzio

In tutta la struttura si nota l’utilizzo massiccio del cemento, l’utilizzo della pietra era vietato, e non poteva essere altrimenti dato che i Pesenti erano riconosciuti come grandi innovatori del settore e che ad Alzano Lombardo veniva prodotto il Portland, un cemento dalle straordinarie caratteristiche molto adatto sia alla costruzione che alla decorazione. Il cemento è utilizzato sia nella nelle fondamenta che nella rifiniture come le colonne, i capitelli, i bassorilievi e addirittura nelle piastrelle.

Le campate laterali furono costruite successivamente in seguito alla nascita in pochi anni di 7 figli della coppia.
Probabilmente l’ampliamento di Villa Camilla non fu opera dello stesso architetto Muzio che l’aveva progettata, dato che è possibile vedere nelle sezioni aggiuntive una ridondanza di stili che non era solita del suo stile.


Qui potete vedere anche la meravigliosa serra liberty costruita a fianco della villa:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.