La villa dell’Interista

In fin dei conti il calcio è fantasia, un cartone animato per adulti.

Osvaldo Soriano

In realtà il nome della villa non doveva essere questo, ma caso vuole che proprio la domenica che l’abbiamo trovata l’Inter dopo nove anni di vittorie consecutive della Juventus si è aggiudicata il campionato…

E sapete cosa c’era appeso di fianco alla porta d’Ingresso?

Questa signorile villa di inizio secolo era abitata da un medico chirurgo, appassionato di calcio, sci e caccia questo secondo le fotografie e i ricordi che abbiamo trovato sparsi nelle varie stanze. Al suo fianco la moglie, ritratta sorridente in diversi scatti in bianco e nero, che probabilmente riempiva le assenze del marito causate dai suoi innumerevoli hobby con il cucito, visto che in ogni piano era presente una macchina singer.

Una vita tranquilla probabilmente quella dei due coniugi in questo piccolo e sperduto paesino di campagna, intervallata da qualche viaggio al mare e in montagna e dalla cura per la loro bella dimora. Il proprietario di un negozio vicino, dove ci siamo fermati a chiedere informazioni, ci ha raccontato che fino a cinquant’anni prima la villa con il suo giardino curatissimo era la casa più bella del paese. A fianco della casa una piccola dimora era abitata da un mezzadro che aiutava il medico a curare il parco e i poderi intorno. Purtroppo però dopo la morte del chirurgo e della moglie tutto è stato abbandonato, ci è stato detto che non si è mai visto nessun erede e da allora tutto è andato in rovina. La casa del mezzadro è stata transennata perchè i calcinacci ricadevano sulla via davanti e la villa del dottore, avvolta dai rovi e dalle piante arrampicanti, sta sparendo alla vista di tutti con i suoi ricordi. Ad oggi rimane solo ben visibile da lontano la torretta dalle vetrate colorate che costudisce come un tesoro nascosto una stanza ancora in parte arredata e riccamente affrescata.

1 commento su “La villa dell’Interista”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.