Pezzi di fede

Abbiamo religioni a sufficienza per farci odiare, ma non a sufficienza per farci amare l’un l’altro.

(Jonathan Swift)

Secondo le stime dell’UNESCO, l’Italia possiede il 72% del patrimonio artistico, culturale, paesaggistico e ambientale del mondo, quasi un museo a cielo aperto.

Nonostante ciò tutto queste opere non vengono conservate come si dovrebbe fare, infatti se ci guardiamo bene intorno a noi scopriamo ovunque luoghi abbandonati e dimenticati nonostante il loro pregio e la loro storia. Come questi resti , quasi oramai “sostenuti” dai rovi che la circondano e da una imbracatura in ferro che cerca di evitare i danni che potrebbero fare eventuali crolli.

La chiesa o meglio quello che rimane, si trova su una strada abbastanza trafficata in mezzo alle campagne che circondano un bel paesino piemontese di origini mediovali. Nei suo archi, nella sua architettura e nelle decorazioni troviamo elementi tardo mediovali gotici riconducibili al 1400 e già visti in altre chiese che ho fotografato in passato, come questa che potete vedere anche sul mio sito:

La chiesa del Diavolo… – Lorena Durante

Purtroppo nulla salverà questo pezzo di storia dal suo destino

La Chiesa delle tre croci abbandonata Piemonte
La Chiesa delle tre croci abbandonata Piemonte
La Chiesa delle tre croci abbandonata Piemonte
La Chiesa delle tre croci abbandonata Piemonte
La Chiesa delle tre croci abbandonata Piemonte
La Chiesa delle tre croci abbandonata Piemonte
La Chiesa delle tre croci abbandonata Piemonte
La Chiesa delle tre croci abbandonata Piemonte
La Chiesa delle tre croci abbandonata Piemonte
La Chiesa delle tre croci abbandonata Piemonte
La Chiesa delle tre croci abbandonata Piemonte
La Chiesa delle tre croci abbandonata Piemonte
La Chiesa delle tre croci abbandonata Piemonte
La Chiesa delle tre croci abbandonata Piemonte
La Chiesa delle tre croci abbandonata Piemonte
La Chiesa delle tre croci abbandonata Piemonte
La Chiesa delle tre croci abbandonata Piemonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.