Villa Ardesia

Nella vecchiaia i conti con l’amore, con l’amicizia, con l’ambizione devono essere già tutti saldati. Non apritene mai di nuovi.

Paolo Mantegazza

Gli album con le fotografie di una vita, i peluche e la bicicletta dei nipoti, il telefono che non squilla più, alcuni piccoli pezzi abbandonati di un presepe che non vede più i giorni di festa, la scatola del cucito della nonna, quanti ricordi può conservare una casa?

Si racconta che il proprietario di questa abitazione fosse il titolare di alcune cave di ardesia da qui il nome della villa. La casa è disabitata è disabitata da circa vent’anni ma alcune stanze sono ancora perfettamente arredate e sembrano state usate fino a pochi mesi fa. Un vera sorpresa inaspettata la visita di questa villa.

2 pensieri su “Villa Ardesia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.