La fabbrica di Calimero

Calimero, il pulcino piccolo e nero, è uno dei personaggi dei cartoni più amato, talmente famoso da essere diventato un cult! È entrato nelle case degli italiani grazie alla pubblicità di un detersivo, della quale era protagonista.

La bella olandesina e Calimero

Era un Carosello del lontano 14 luglio 1963: Calimero era un pulcino che veniva disconosciuto dalla mamma perché nero. Ma la bella olandesina, un’altra protagonista delle pubblicità del detersivo della società Mira Lanza, lo salva lavandolo dimostrando che era solo sporco e non il crutto anatroccolo nero. Così Calimero veniva di nuovo accolto dalla sua famiglia.

La Mira Lanza, che ebbe come storici testimonial Calimero e la bella olandesina, arrivò a detenere la leadership della produzione di detersivi in Italia negli anni ’60 e ’70. Ma purtroppo chiuse definitivamente i battenti nel 1992 lasciando enormi stabilimenti nel completo abbandono.

La storia di questa azienda attraversa quasi 100 anni della vita italiana, inizia nel 1924 quando due antiche aziende, la veneziana Fabbrica di candele di Mira, produttrice di candele, e la torinese Reale Manifattura di saponi e candele steariche fratelli Lanza, produttrice di saponi, si fondono insieme, dando così vita alla Mira Lanza società anonima.

La fabbrica conta ben 5 grossi stabilimenti sparsi per l’italia, sopravvive alla seconda guerra mondiale nonostante il ridotto consumo dei suoi prodotti e nel 56 lancia uno dei suoi prodotti di punta il DIXAN, um detersivo per lavatrici.

Negli anni 70 copre ancora con i suoi prodotti il 26% del mercato e le pubblicità televisive con i famosi testimonial dell’Olandesina e di Calimero nello spazio del carosello serale la tengono in vita.

Nel 72 viene ceduta alla famiglia proprietaria anche di un’altra famosa icona di quei anni il catalogo POSTALMARKET, che molti di noi ricorderanno di aver visto e sfogliato nelle loro case da piccoli.

Nel 84 viene ceduta alla ditta chimica Monteidson e inizia il declino che, tra speculazioni finanziari e meccanismi che portano alle smembramento delle fabbrica del gruppo, porterà alla sparizione del marchio nel 2001 e la chiusura di tutti i stabilimenti.

Lo stabilimento he ho visitato situato in una popolosa e trafficata cittadina italiana in un luogo molto vicino al centro copre l’area di circa 20.000 metri quadrati e nonostante diversi progetti di recupero non ha ancora visto un nuovo futuro.

Una curiosità dal 1954 al 1992 nei fustini dei detersivi potevi trovare delle figurine, una produzione enorme che ha appassionato diversi collezionisti, se volete vedere il catalogo :

http://www.figurinecartonate.it/images/elenchi_figurine/CATALOGO_MIRA_LANZA_2018.pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *